domenica 19 ottobre 2014

Turno di notte

Marco Anzovino
Turno di notte – Edizioni Biblioteca dell’Immagine

"Le vite sono materiale fragile, vanno maneggiate con cura. Tenerle tra le mani ti può dare un senso di potere enorme ma la consapevolezza che basta poco per danneggiarle, può terrorizzare. A volte quando se ne spezza una, non puoi più ricomporla. Per mettere insieme tutti i pezzi ci vuole tempo, e pazienza, tanta pazienza." (Cit. pag. 128) 
Non sarò affatto obiettiva nel parlare di questo lavoro, un progetto editoriale e musicale di Marco Anzovino.
Non lo sarò per diverse ragioni.
Il cantautore e scrittore, Marco Anzovino è un caro amico, oltre che stimatissimo collega, e il tema di cui tratta in questo libro non può lasciarmi indifferente, dato che vi ho lavorato nella struttura terapeutica di cui parla Marco, Villa Renata di Venezia. Dunque, impossibile per me essere obiettiva, non potrei e forse non vorrei esserlo.

mercoledì 15 ottobre 2014

Vivere con un Cane Nero

"I had a black dog and ist name was Depression"

Con questo video d'animazione l'OMS vuole raccontare e spiegare che cosa sia la depressione e come consumi la vita delle persone che ne sono affette.
Il video è in inglese, con sottotitoli traducibili in italiano, basta cliccare su sottotitoli, traduci e scegliere l'italiano.
Credits: World Health Organization You Tube Channel

venerdì 3 ottobre 2014

Psicologia del Consumo Responsabile

Consumo responsabile: una scommessa coraggiosa a Barranquilla, Colombia.

María Mercedes Botero, TEDxVillaCampestre.

Interessantissima questa conferenza colombiana di Tedx, in cui María Mercedes Botero collega strettamente la salute mentale ad un consumo responsabile.
Sono concetti che non posso che condividere e che più volte abbiamo ampiamente diffuso nelle pagine di questo blog. Lascio dunque la parola a María Mercedes Botero, la conferenza è in spagnolo.
"Essendo la sesta in una famiglia di sette fratelli, ho dovuto necessariamente imparare il valore del consumo responsabile.
Come psicologa mi sono dedicata a sfidare la certezza universale che non possiamo essere responsabili nel comprare e quindi nel consumare. Ho inventato una divertente storia di una famiglia coraggiosa, chiamata RUEDA, la cui sfida è quella di andare in giro per la città, moltiplicando il messaggio di Ridurre, Riutilizzare, Riciclare e Assunzione di responsabilità. Vuoi imparentarti con loro?"


Psicologa colombiana di Barranquilla, María Mercedes Botero è anche editorialista, professoressa universitaria e imprenditrice. Ha fondato l'Inpsicon, dedicata alla ricerca in psicologia del consumatore; è anche direttrice della Specializzazione in Psicologia Economica e dei Consumatori presso l'Università del Nord, Colombia.

mercoledì 24 settembre 2014

Quotidiana-Mente.

Quotidiana-Mente. La psicopatologia della vita quotidiana tra individui e gruppi.

Con immenso piacere vi voglio presentare un evento che si terrà a Padova: un aperitivo, un'occasione per stare insieme, vedere dei corti, parlare di salute mentale ed ascoltare buona musica.

Mercoledi 8 ottobre nel locale “Al Secondo Piano” in Piazza dei Signori, a Padova, la Scuola di Psicoterapia COIRAG di Padova organizza una serata per dialogare con aperitivo e musica, sulla psicopatologia della vita quotidiana.
Filmati, contributi di esperti e brani musicali si "incontrano" sul tema del disagio psichico dei giovani nella vita di tutti i giorni.






Perché la psicopatologia in fin dei conti ci riguarda tutti da vicino, e ci interroga su come si presenti o si celi; come renderla più pensabile, avvicinabile, più cosciente, in un quotidiano ritmato, organizzato, variamente vissuto, desiderato o temuto, fino ad arrivare a volte, e lo si legge nelle notizie di cronaca, a situazioni sintomatiche importanti o ad agiti estremi.
E allora ci chiediamo che cosa significhi davvero sviluppare una esistenza che permetta, tra vita privata e pubblica, l’espressione e il riconoscimento dei pensieri e sentimenti, la loro circolazione e condivisione nelle relazioni aggreganti che si articolano nell’esperienza dell’essere in gruppo e stare in gruppo, in cui la salute individuale può uscirne rinforzata, in quanto più solidamente appartenente, quindi più protetta e contenuta.
 

Mercoledi 8 ottobre a partire dalle 19.00.

A Padova presso il locale Al Secondo Piano,  in Piazza dei Signori, 1 vedi mappa 

Con Kinocchio, il cinema in movimento e Psicantria, psicopatologia cantata

Per informazioni: scuolapadova@coirag.org

FB Page: CoiragPadova



venerdì 19 settembre 2014

La dinamica Puer-Senex e il Transgenerazionale

La dinamica Puer-Senex e il Transgenerazionale

Crono-Saturno e Cupido,
immagini archetipiche del Puer/Senex.
Ivan Akimov, 1802Public Domain
Diversi autori hanno parlato della difficoltà esistenziale nel contatto con le persone anziane. Erikson stesso afferma di aver riconsiderato alcuni aspetti della sua teorizzazione sullo stadio senile nel momento in cui si è ritrovato viverlo in prima persona.

Spagnoli (2000), riferendosi al pensiero junghiano (Hillmann 1967), parla della dinamica Puer-Senex, che spingerebbe il terapeuta a riflettere sull'arco della vita, a inoltrarsi nel futuro e nella domanda di senso. Questo, nella seconda metà della vita, è più elusivo, non si dà naturalmente, è una conquista culturale non scontata. Il terapeuta, di norma più giovane del paziente, è vissuto da questi come un figlio, la dinamica del transfert risulta capovolta.

lunedì 8 settembre 2014